Banca del Fucino: sopralluogo antifumo della ASL

3 - Fisac Cgil 6 - Uilca

Roma, 22 gennaio 2020

 

DIVIETO DI FUMARE NEI LOCALI DELLA BANCA – SOPRALLUOGO ASL DEL 21 GENNAIO 2020

In seguito alle ripetute segnalazioni ricevute di trasgressione del divieto di fumo nei locali della Banca del Fucino e dopo ripetute comunicazioni all’Azienda in merito, rimaste lettera morta, le OO.SS. scriventi e il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza si sono rivolti alla ASL competente per territorio. Quest’ultima ha effettuato ieri un sopralluogo nei locali della Banca, rilevando tracce di fumo e mozziconi di sigaretta in alcune stanze in dotazione a dirigenti di Banca Igea.

Nello stigmatizzare tale comportamento (“i dirigenti dovrebbero dare il buon esempio e non sentirsi al di sopra della legge”, parole testuali), gli ispettori della ASL hanno invitato il Responsabile del divieto antifumo a vigliare in maniera più accurata sul rispetto dello stesso, facendo richiesta di tutta la documentazione relativa alle circolari emesse in materia, alla loro diffusione e alle azioni intraprese contro i trasgressori. Si sono riservati di svolgere, inoltre, ulteriori interventi.

In buona sostanza si è ribadito, oltre alla prioritaria salvaguardia della salute di tutti, il principio che i Lavoratori della Banca del Fucino sono degni del massimo rispetto, che non deve essere leso da comportamenti arroganti di chicchessia e che le regole valgono per tutti, senza alcun privilegio o distinzione.

Le OO.SS. scriventi e il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza continueranno a

vigilare sul rispetto del divieto antifumo, ricorrendo, se del caso, nuovamente alle Autorità competenti.

Rappr. Dei Lavoratori p. Sicurezza

 

Back to top button