Il Segretario Generale Giuliano Calcagni alle Compagne e Compagni della Fisac Cgil

Alle Compagne e ai Compagni della Fisac CGIL

Care Compagne e cari Compagni,

ci troviamo tutti a dover fronteggiare una situazione unica ed inedita che vede la nostra vita stravolta, nel lavoro, nelle relazioni sociali e nella percezione del proprio stato di sicurezza.

Non posso non riconoscere il grande lavoro che state svolgendo in prima linea dimostrando attenzione e vicinanza alle lavoratrici e ai lavoratori e vi ringrazio uno ad uno per il grande senso di appartenenza e di responsabilità che in questi giorni così complessi state dimostrando.

La chiave per uscirne  è la coesione, la convergenza e la condivisone istituzionale e sociale e la valorizzazione dei beni pubblici  e costituzionalmente tutelati a partire proprio dalla salute.

Davanti a questa sfida siamo tutti chiamati ad un grande sacrificio in difesa della salute nostra delle persone a noi più vicine e dei più fragili

Questo ci farà tutti riscoprire uniti come comunità nazionale, negli ospedali dove il personale sanitario è in prima linea in questa battaglia, nelle nostre case dove ognuno deve dare il proprio contributo per arginare l’epidemia, sui posti di lavoro per garantire i servizi pubblici essenziali, come sindacaliste e sindacalisti vicini alle persone che rappresentiamo, perché per la Fisac, per la CGIL nessuno deve sentirsi da solo.

Stiamo lavorando unitariamente con le altre Organizzazioni perché vi sia massima tutela per il lavoro che la situazione contingente pone ad un severo banco di prova, la rotta è sempre quella dell’uguaglianza di condizioni, di diritti e di tutele per tutte e tutti.

Distanti ma uniti.

Ne usciremo, sicuramente diversi da come siamo entrati ma ne usciremo, avremo molto sui cui riflettere e molto da imparare e dovremo impegnarci facendo ognuno la sua parte per innescare una ripartenza per tutto il Paese.

Un abbraccio a tutte e a tutti

Il Segretario Generale 

Giuliano Calcagni

Back to top button