Fisac Cremona: comunicato stampa unitario

2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil 6 - Uilca Unisin nuovo logo

Siamo tutti a conoscenza delle misure di contenimento del contagio contenute nelDecreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 marzo 2020 (art. 1 comma 1) atte a regolare lo spostamento delle persone fisiche all’interno di tutto il territorionazionale e delle sanzioni previste dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’ 8 marzo 2020 (art. 4 comma 1) in caso di inottemperanza (art. 650 C.P. salvo che il fatto non costituisca più grave reato).

I servizi bancari rientrano nei servizi pubblici essenziali e quindi le filiali devono rimanere aperte, ma dato che si può uscire di casa solo per comprovate esigenze lavorative, per situazioni di necessità o per motivi di salute, ricordiamo a tutti che:

NON è necessario andare in Banca per chiedere informazioni
NON è necessario andare in Banca per prelevare o versare (c’è il Bancomat), fare un

bonifico o pagare un MAV (ci sono Bancomat e App)
NON è necessario andare in Banca se l’operazione si può rimandare

Chiediamo a tutti di usare Bancomat, App, Internet Banking, Mail, Telefono.

I negozi sono chiusi per limitare le possibilità di contagio: una filiale di Banca non è diversa da qualsiasi altro negozio, quindi andateci solo se è assolutamente, strettamente, necessario.

Anche così tutelerete la salute vostra e degli altri.
Se ciascuno di noi fa la sua parte potremo presto uscire da questo tunnel. Cremona, 12 marzo 2020

LE SEGRETERIE PROVINCIALI
FABI, FIRST/CISL, FISAC/CGIL, UILCA, UNISIN

Back to top button