BCC Toscana: adeguamento ticket a 8,50 euro

2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil

Pur consapevoli che i nostri pensieri sono oggi rivolti all’emergenza COVID-19 e alla situazione che tutti noi e le nostre famiglie stiamo vivendo, è nostro dovere informarvi che in questi giorni è stato definito, tra le OO.SS. firmatarie del Contratto di Secondo Livello Locale della Toscana (First/Cisl, Fisac/Cgil e SinCra/Ugl) e la Federazione Toscana BCC, l’adeguamento dell’importo del ticket pasto elettronico, a seguito della richiesta avanzata il 23 gennaio scorso di effettuare la prevista verifica prevista all’art. 13 «in caso di variazione del trattamento tributario e/o previdenziale applicabile al ticket pasto, l’eventuale importo risparmiato dall’azienda andrà ad integrare il valore facciale del ticket, fino a concorrenza del costo aziendale sostenuto al momento di entrata in vigore della modifica».

Il nuovo importo giornaliero del ticket elettronico aumenta di 20 centesimi, passando, retroattivamente da gennaio 2020, da € 8,30 a € 8,50 per effetto del beneficio fiscale derivante dalle norme contenute nella Legge di stabilità approvata lo scorso dicembre; beneficio che il CSLL destina esclusivamente a vantaggio dei lavoratori. La FTBCC ci ha assicurato che gli eventuali arretrati che si potranno generare verranno regolarizzati con la prima busta paga utile (indicativamente aprile 2020). Si precisa che per i lavoratori che utilizzano il ticket pasto in formato cartaceo, il trattamento previsto dall’art. 13 del CSLL rimane invariato a € 8,00. Nel contempo, le parti firmatarie del CSLL 29/04/2014, auspicano che le aziende destinatarie del medesimo adottino il ticket pasto in formato elettronico.

Cordiali saluti.

Segreterie Regionali e Coordinamenti BCC della Toscana FIRST/CISL – FISAC/CGIL – SINCRA/UGL