Intesa Sanpaolo: lettera di richiesta di manleva a tutela dei colleghi e delle colleghe

dal sito Fisac Intesa Sanpaolo
19 maggio 2020


LETTERA DI RICHIESTA DI MANLEVA A TUTELA DEI COLLEGHI CONSEGNATA ALL’AZIENDA

Continua l’attività inerente ai finanziamenti “Liquidità” con carichi di lavoro pesanti per i finanziamenti liquidità per i colleghi sia  nelle filiali che nella Task force.

I clienti sollecitano continuamente e i colleghi, in un clima di tensione che si è creato nel Paese con episodi di aggressione avvenuti nelle ultime settimane, operano con preoccupazione rispetto alle proprie responsabilità di fronte a normative scritte e procedure informatiche in costante evoluzione.

Le OO.SS hanno pertanto consegnato all’Azienda la seguente lettera di richiesta di manleva a tutela dei colleghi e delle colleghe:


Spett.le
INTESA SANPAOLO S.p.A.
Direzione Risorse Umane
Politiche del Lavoro
Piazza Ferrari, 10
20121 MILANO
Alla c.a. Dott. Alfio FilosomiAffari Sindacali
Alla c.a. Dott.ssa Patrizia OrdassoRelazioni Industriali
Alla c.a. Dott. Nicola Reda

Oggetto: Emergenza COVID-19 Decreto Liquidità – Finanziamenti per PMI e Imprese

Con riferimento all’attività relativa ai finanziamenti previsti dal Decreto Liquidità n. 23 dell’8 aprile 2020, Vi segnaliamo la situazione di grave difficoltà in cui si trovano ad operare i colleghi e le colleghe, sia nelle filiali sia nella task force, che devono fornire un servizio tempestivo alla clientela e fondamentale per il Paese.

Ad oggi rileviamo un numero elevato di richieste da evadere, carichi operativi non adeguatamente supportati da modalità organizzative, continui aggiornamenti delle istruzioni operative, ritardi nel rilascio di procedure informatiche semplificate a causa della loro farraginosità.

Pur consapevoli della complessità e straordinarietà del periodo di emergenza Covid-19, ciò non di meno Vi invitiamo ad intervenire per supportare ulteriormente lo svolgimento di tale attività, astenendoVi in ogni caso, ora ed in futuro, dall’assumere provvedimenti a carico di colleghe e colleghi che, stante la situazione più sopra descritta, possano incorrere in errori o ritardi nell’espletamento delle pratiche inoltrate dalla clientela per l’attivazione delle misure su indicate, nonché per eventuali reclami formulati dalla stessa anche derivanti da diniego dei finanziamenti.

Infine chiediamo che i colleghi siano ritenuti sollevati da ogni responsabilità in ordine ad eventuale bancarotta preferenziale, modificando – se del caso – l’iter di approvazione del finanziamento collegato all’emergenza Covid-19.

In attesa di un Vostro riscontro, cordiali saluti.

Milano, 19 maggio 2020

Delegazioni Trattanti Gruppo Intesa Sanpaolo

FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – UILCA –UNISIN