Fondo Occupazione: a breve le date per i versamenti

Entro pochi giorni le Aziende riceveranno la comunicazione con le indicazioni e le scadenze temporali per effettuare i versamenti dei contributi previsti dall’art 31 del nuovo CCNL: i primi versamenti che raccolgono l’anno 2012 e 2013 dovranno essere effettuati entro il 31 maggio prossimo.
Questo è il primo atto compiuto dal Comitato di Gestione del FOC composto da 12 membri di cui 6 designati da ABI e 6 dalle OOSS.
Anche il Collegio dei Revisori dei conti dell’ente bilaterale costituito in occasione del CCNL del 2012 per sostenere l’occupazione nel settore, è composto da rappresentati indicati da ABI e dalle OOSS in misura paritetica.
Il contributo dei lavoratori versato al F.O.C. attraverso le rispettive aziende, andrà a sostenere economicamente le nuove assunzioni e le stabilizzazioni effettuate nei prossimi 3 anni. Come noto il F.O.C. verrà alimentato da tutti i lavoratori del settore compresi management e amministratori e per questi ultimi il contributo prevede anche il versamento del 4% dei rispettivi emolumenti annui.
Compito del Comitato di gestione del F.O.C. sarà quello di verificare la corretta applicazione delle nuove previsioni sia in termini di contribuzione che di conformità delle domande presentate dalle aziende per nuove assunzioni, stabilizzazioni di giovani precari ed nel caso di adozione di eventuali contratti di solidarietà espansiva.
Le riunioni del F.O.C. avranno luogo presso la sede di Enbicredito a Roma ed avranno cadenza periodica almeno mensile per consentirne un avvio efficiente e rapido. Per il suo funzionamento il F.O.C. adotterà anche una piattaforma informatica utile al costante aggiornamento dell’attività relativa ai versamenti delle contribuzioni da parte delle aziende ed ai relativi interventi a sostegno delle richieste di assunzioni presentate.

Il governo del F.O.C. affidato in modo paritetico alle OOSS e ad ABI permetterà un monitoraggio puntuale e trasparente dell’attività del Fondo, del cui andamento i lavoratori avranno una periodica e puntuale informazione.
La scelta compiuta in occasione del rinnovo del CCNL di dotare il settore di un apposito Fondo per garantire una riduzione del costo delle assunzioni a tempo indeterminato, conferma la sua validità di fronte all’acuirsi della crisi economica e sociale ed alla necessità di adottare ogni possibile strumento per contrastare la contrazione degli organici nel settore e favorire nuova e stabile occupazione che quindi attraverso il F.O.C. potrà essere per la prima volta puntualmente monitorata a livello di settore.

FOC Roma 27 marzo 2013