Swiss Re: assemblea per bozza accordo procedura ex artt. 15 e 16 del CCNL

COMUNICATO

Oggi 7 luglio 2020 si è svolta l’Assemblea dei lavoratori della Swiss Re presso i locali della Cgil regionale di via Buonarroti in Roma per sottoporre agli stessi la bozza dell’accordo raggiunto dalla delegazione della Fisac Cgil a conclusione della procedura ex artt. 15 e 16 del vigente CCNL ANIA che l’Azienda ha aperto in data 23 gennaio 2020.

Dopo che la delegazione sindacale ha illustrato l’accordo di cui trattasi che prevede: la corresponsione di 48 mensilità (RAL/12 ) per 7 incentivi all’esodo.

Per i lavoratori che invece verranno trasferiti a seguito della chiusura degli uffici romani con il conseguente spostamento delle corrispondenti mansioni a Milano l’accordo prevede la corresponsione di un pacchetto di agevolazioni e più precisamente:

  • Smart working per 10 giorni al mese gennaio /marzo 2021 e due giorni a settimana aprile/settembre 2021;
  • Pagamento nei mesi da gennaio 2021 a dicembre 2021 di un importo forfettario mensile di euro 500 netti con previsione di ulteriore somma di euro 200 netti con presentazione di giustificativo comprovante la spesa di affitto;
  • Pagamento di un importo di euro 8.400 netti a titolo di contributo per acquisto di una casa a Milano o comuni limitrofi;
  • Contributo per le spese relative all’asilo o alla scuola primaria di euro 200 netti per il periodo gennaio ottobre 2021 per ciascun figlio che debba essere iscritto a scuola di Milano o comuni limitrofi;
  • Un’indennità una tantum pari a 2 mensilità lorde di retribuzione elevate a 3 per lavoratori con famigliari a carico;
  • Pagamento di una tantum di euro 16.000 lordi inclusivo di ogni spesa di trasferimento;
  • Pagamento di due biglietti A/R Roma Milano al mese per il periodo gennaio/dicembre 2021.

Dopo i chiarimenti che la delegazione sindacale ha fornito ai lavoratori che ne hanno fatto richiesta si è passato alla votazione che ha registrato adesione unanime all’accordo dei lavoratori presenti.

 

Back to top button