Antiriciclaggio: il cashback

Per poter ridurre in modo progressivo l’uso dei contanti nei pagamenti di beni e/o servizi, provando anche a cambiare le abitudini dei Cittadini, il Governo ha deciso di attivare una procedura semplificata e molto capillare. Infatti verrà estesa a tutte le spese effettuate con moneta elettronica, od altre forme di pagamento tracciato, il meccanismo premiale in vigore dal prossimo 1.12.2020. Verranno, invece, escluse le spese effettuate on-line in quanto il pagamento con moneta elettronica è il solo ammesso.

Questa estensione a tutte le spese e le prestazioni di servizi rappresenta un cambio rispetto alle iniziali ipotesi, che indicavano solo determinate tipologie di transizioni (quelle ritenute più a rischio di evasione)per il rimborso di una parte delle stesse.

All’inizio, infatti, si prevedeva di applicare i meccanismi di cashback solo ad alcune tipologie merceologiche (vedi l’esempio del Portogallo) ben precise. Tipologie merceologiche che, però, causa Covid-19 hanno visto una perdita di fatturato di oltre i due terzi.

Recentemente il Presidente del Consiglio ha ricordato il confronto operativo molto positivo con gli Operatori dei Servizi di pagamento elettronico. Anche loro si rendono conto dell’importanza per il Paese. Questo significa incentivare tutti ad utilizzare i pagamenti digitali, beneficiando e rendendo più efficiente il sistema dei pagamenti, oltre che più veloce, trasparente e tracciabile. Ed in prospettiva porre le basi per un recupero dell’economia sommersa disincentivando i pagamenti in nero.

Non è ancora possibile quantificare la riduzione dei pagamenti tramite contante attraverso un meccanismo premiante per chi utilizza i pagamenti digitali. Il Direttore della Banca d’Italia ricorda che il Cliente è sensibile ad incentivi monetari simili a quelli prefigurati, come sconti, premi o punti. Per questo motivo ci si potrebbe attendere, come effetto congiunto dei provvedimenti di incentivo previsti, un aumento delle transizioni elettroniche del 10%.

L’obbiettivo è dunque quello di far partire il cashback il 1°dicembre prossimo prevedendo un premio del 10% per più spese, fino a 3mila euro.

Photo by Got Credit