Fisac Fideuram: RLS tenuti fuori dalla Banca!

3 - Fisac Cgil

Qualcuno dice “orizzonti non confini”, ma a noi sembra che i confini – peraltro arbitrari – siano ben presenti. Martedì 12 aprile sono stati bloccati all’ingresso dello stabile di piazzale Douhet, edificio interessato da ristrutturazione nell’ambito del progetto “Next Way Of Working”, l’RLS di Gruppo della Fisac accompagnato da altro RLS di altra sigla. La visita era stata preannunciata nei tempi di prassi alle competenti funzioni di Tutela Aziendale, ma agli RLS è stato impedito di accedere.

La cosa si commenta da sola, è un fatto grave, l’Azienda ha sempre rimbalzato le questioni poste in tema di salute e sicurezza rimandando al canale “istituzionale” degli RLS, ma evidentemente neanche gli RLS all’atto pratico vengono rispettati.

Quali sono le tematiche per le quali era opportuna la visita degli RLS, da noi sollecitata? Come si stanno svolgendo le ristrutturazioni ad effetto “NWOW”? Che assetto degli spazi di lavoro si sta concretizzando a piazzale Douhet?

A noi risultano varie criticità, che meritano sicuramente l’esame degli RLS impedito l’altro giorno dall’azienda. Tanti cantieri temporanei, materiali e mobilio “parcheggiati” tra i corridoi, interventi su impianti elettrici incompleti, scarsa separatezza rispetto agli ambienti di lavoro e carenza di segnaletica, tanti lavoratori esterni, misure di prevenzione e contenimento del rischio contagio coronavirus garantite da chi e come? Distanziamenti tra le postazioni di lavoro nel nuovo modello NWOW ridotti di quanto? Eccetera…

Attendiamo chiarimenti, ma soprattutto che si consenta da subito l’ingresso agli RLS, Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza che hanno – lo ricordiamo a questo punto – le seguenti attribuzioni nell’ambito dell’azienda:

• Accesso a tutti i luoghi di lavoro.
• Informazione e documentazione.
• Rivolgersi ai servizi di vigilanza.
• Promozione delle misure di sicurezza.
• Attività di prevenzione.
• Controllo delle condizioni di rischio.
• Rapporti con i dirigenti.
• Formulazione di ricorsi.

Chi è il RLS

Il D.Lgs. 81/08 definisce il Rappresentante dei avoratori per la Sicurezza – RLS come la “persona eletta o designata per rappresentare i lavoratori per quanto concerne gli aspetti della salute e della sicurezza durante il lavoro”.

La sua istituzione ha due principali obiettivi:

 1. la consultazione e la partecipazione attiva dei lavoratori nella gestione della sicurezza, per raggiungere i massimi livelli di lavoro sicuro possibile;

 2. contribuire e collaborare nelle scelte delle misure di prevenzione e protezione.

Infatti, questa figura svolge una funzione molto importante perché consente ai lavoratori di riscontrare l’effettiva applicazione delle misure di tutela. Raccoglie anche, dagli stessi lavoratori, segnalazioni, suggerimenti e proposte di miglioramento.

L’ultimo punto è fondamentale: può fare ricorso alle autorità competenti qualora ritenga che le misure di prevenzione e protezione adottate dal datore di lavoro e i mezzi impiegati per attuarle, non siano idonee a garantire la sicurezza e la salute dei lavoratori.

15 aprile 2022

Fisac Cgil Fideuram

Back to top button