Gruppo Banco Desio: Piano Industriale 2013-2015

Gentili Colleghe/i, in data 22 c.m. sono riprese le trattative tra le scriventi OO.SS. e l’Azienda relative al Piano Industriale. Durante l’incontro abbiamo manifestato all’Azienda le nostre controproposte anche sulla base delle indicazioni ricevute dai colleghi nel corso delle Assemblee, che hanno registrato una numerosa ed interessata partecipazione. Nel dettaglio abbiamo dichiarato: – la nostra disponibilità all’attivazione del “Fondo esuberi” su basi totalmente volontarie, peraltro non condividendo assolutamente le incentivazione proposte che riteniamo inadeguate, anche in considerazione della situazione economica del Gruppo e delle incentivazioni accordate da altre banche in situazioni ben peggiori; da prevedere inoltre una quota di nuove assunzioni correlata al numero di adesioni al Fondo esuberi che verrà raggiunta e la conferma dei contratti a tempo determinato; – il nostro assenso alla definizione di un accordo che normi la fruizione delle ferie residue e maturande entro il 31/12/2014, nonché all’obbligo dell’utilizzo delle “ex-festività”; – la nostra disponibilità ad un regolamento della mobilità in Azienda che comunque non ecceda i limiti previsti dal C.C.N.L., con conseguente revisione del “capitolo concorso spese di trasporto”; – la nostra contrarietà a modifiche negative dei benefici derivanti dal Contratto Integrativo Aziendale quali: a) revisione delle indennità di rischio previste per gli assistenti alla clientela; b) eliminazione delle polizze infortuni extra-professionali e Temporanea Caso Morte; c) eliminazione del “premio fedeltà” del 25° e 30° anno di servizio; d) diminuzione del contributo aziendale al Fondo Pensione Complementare per i c.d, “vecchi iscritti”; – totale indisponibilità all’applicazione della Legge n. 223/1991. Preso atto di quanto sopra, l’Azienda ha dichiarato che al momento le posizioni sono “molto distanti”. Abbiamo quindi concordato e firmato la proroga della procedura in corso sino alla data del 10 giugno p.v., stabilendo il prossimo incontro per il 31 maggio. Considerate le equilibrate aperture delle scriventi OO.SS., ci auguriamo che l’Azienda comprenda la disponibilità offerta e si collochi su posizioni concilianti, evitando così eventuali future “spiacevoli contrapposizioni”. Vi terremo come sempre informati sul seguito delle trattative. Cordiali saluti. Desio, 23 maggio 2013 DIRCREDITO – FABI – FIBA/CISL – FISAC/CGIL – SINFUB – UILCA Scarica comunicato

Back to top button