Banco Popolare: raggiunto l’accordo sul fondo

By: Epinym – All Rights Reserved

VAP IN PAGAMENTO IL 19 LUGLIO

Al termine di due intense giornate di trattative, nelle prime ore di questa mattina è stato firmato un importante accordo per la gestione delle tensioni occupazionali anche attraverso l’utilizzo della parte straordinaria del Fondo di Solidarietà (cd. Fondo Esuberi).

Contemporaneamente, abbiamo cercato una soluzione alle numerose richieste che arrivavano dai colleghi di poter usufruire di periodi di assenza più ridotti rispetto all’accordo sul Social Hour, utilizzando la parte ordinaria del Fondo. Siamo quindi riusciti a concordare con l’Azienda la possibilità di fruire di periodi da 3 a 20 giorni, anche discontinui, senza la necessità di particolari motivazioni, dal 29 luglio al 29 novembre con presentazione delle domande entro il 15 luglio.

D’altro canto esisteva anche la necessità di risolvere problemi ancora aperti derivanti dagli aumenti dei costi dell’assistenza sanitaria, di problematiche relative ai Fondi Pensioni e delle ultime materie ancora da armonizzare. L’utilizzo di tale strumento ci ha consentito di individuare le risorse necessarie che si sommano a quanto riconosciuto dalla parte ordinaria del Fondo per le “giornate di solidarietà”, cioè circa il 60% della retribuzione.

Qualora le domande per l’adesione volontaria fossero insufficienti al raggiungimento del plafond di 54.000 giornate complessive, è previsto che l’eventuale residuo di giornate venga attribuito pro quota a coloro che non abbiano avanzato richiesta volontaria, con un massimo che comunque non potrà superare i tre giorni.

L’eventuale fruizione di tali giornate obbligatorie verrà concordata con l’Azienda con le medesime modalità stabilite per le ferie, nello stesso periodo previsto per la parte volontaria.

RISOLUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO PER COLORO CHE HANNO I REQUISITI PENSIONISTICI

L’intesa riguarda l’uscita dei colleghi che maturano i requisiti pensionistici entro la fine del 2013.

Riguardo ai “pensionabili” sono previsti incentivi all’esodo nella misura di 11 mensilità per i “pensionabili” con età inferiore ai 60 anni, 10 mensilità per età compresa tra 60 e 62, 9 mensilità per i “pensionabili” di età superiore ai 62 anni. Due mensilità aggiuntive sono previste per chi non ha ancora compiuto i 62 anni ed è soggetto in base alla riforma Fornero a penalizzazioni. Sei ulteriori mensilità sono inoltre previste per le lavoratrici che decidessero di scegliere il regime contributivo al raggiungimento dei 57 anni di età e 35 di contribuzione.

Le domande dovranno essere presentate entro il 26 luglio prossimo.

Constatata la mancata adesione volontaria da parte dei “pensionabili”, ogni Azienda del Gruppo avrà la possibilità di attivare le procedure di cui alla legge 223/91 per la risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro dall’ 1.09.2013.

ADESIONE AL FONDO DI SOLIDARIETA’

E’ stato concordato l’accesso al Fondo di 250 colleghi con uscita primo dicembre 2013, secondo i seguenti ordini di priorità nell’ambito di ciascuno dei quali restano fermi i criteri della minor permanenza nel Fondo e in via subordinata della maggiore età anagrafica:

• lavoratori destinatari della legge 104 (per sé o parenti da assistere), nonché i lavoratori lungoassenti per malattia da almeno 6 mesi;

• lavoratori esclusi dall’accesso al precedente Fondo a seguito della Riforma Fornero (ex 301);

• lavoratori in servizio presso le unità operative dei Comuni di Roma, Crema, Cremona e Genova.

I lavoratori compresi nelle suddette casistiche hanno la possibilità di accedere al Fondo se maturano i requisiti pensionistici entro l’ 1.12.2018.

I lavoratori non compresi nei punti precedenti potranno fare domande di accesso al Fondo qualora maturino i requisiti pensionistici entro l’ 1.12. 2016.

A tutti coloro che maturano i requisiti entro la suddetta data saranno riconosciute 5 mensilità per chi matura il diritto entro il 1.12.2014, 4 mensilità entro l’1.12.2015, 3 mensilità entro l’1.12.2016.

Queste mensilità di incentivo, comprese quelle per i “pensionabili”, sono da intendersi come un dodicesimo della retribuzione annua lorda.

Anche la richiesta di accesso al Fondo andrà inoltrata entro il 26.07.2013.

GARANZIE PER L’ACCESSO AL FONDO

Sono state individuate nell’accordo importanti garanzie:

• in caso di modifiche del quadro normativo/legislativo che pregiudichino la possibilità di accesso alla pensione, i colleghi avranno il diritto di rientrare in servizio, nello stesso ambito territoriale, salvaguardando la professionalità acquisita e con garanzia del medesimo trattamento economico;

• se entro il 1.12.2013 dovessero intervenire variazioni nei meccanismi di funzionamento del Fondo di Solidarietà, i colleghi avranno diritto al ritiro della domanda di accesso al Fondo stesso.

ASSUNZIONI

A fronte delle 300 uscite, nonostante l’attuale fase di crisi occupazionale ed economica generale, di settore ed aziendale, abbiamo ottenuto l’importante risultato della stabilizzazione/assunzione di 150 lavoratori.

A conclusione della trattativa abbiamo concordato con l’Azienda che l’erogazione straordinaria 2013 (VAP) avverrà il 19 luglio con apposito cedolino.

Coordinamenti Gruppo Banco Popolare

DIRCREDITO – FABI – FIBA/CISL – FISAC/CGIL – SINFUB – UGL -UILCA

Scarica Accordo tensioni occupazionali

Scarica Accordo investimento aziendale

Scarica comunicato

Back to top button