Antiriciclaggio: Concorso di idee Regione Toscana

Si è tenuta il giorno 9 ottobre,  presso la sede della Cgil Toscana, la Conferenza stampa di presentazione del Concorso di Idee sull’utilizzo del denaro contante  organizzato in collaborazione con il Dipartimento Organizzazione-Ufficio Usura Antiriciclaggio della Fisac Nazionale.

Il graduale superamento dell’utilizzo del denaro contante ed una maggiore diffusione della moneta elettronica è un obbiettivo, a parole, abbastanza condiviso ma nei fatti lo è molto meno. E’ noto che esiste un limite di Legge, 999,99 euro, nell’utilizzo del contante per fare acquisti e pagare servizi. Un obbligo largamente violato. Il maggior numero di violazioni accertate si sono verificate il Lombardia, seguita da Veneto e Toscana. Tre regioni, forse non a caso, fortemente interessate anche all’esportazione illegale di capitali all’estero. 

Inutile ribadire che molteplici potrebbero essere i vantaggi per i soggetti coinvolti: gli operatori economici ne guadagnerebbero in sicurezza, i consumatori avrebbero un più facile approccio agli acquisti ed infine l’Amministrazione avrebbe la possibilità di tracciare tutti i movimenti, con evidenti beneficio nel contrasto dell’evasione fiscale.

Per questo la Cgil Toscana, la Fisac Nazionale, la Fisac Toscana, la Flc Toscana-Firenze e Siena ed i Dipartimenti di Scienze Politiche e Sociali, Scienze Giuridiche e Scienze per l’Economia e l’Impresa dell’Università degli Studi di Firenze, il Dipartimento Studi Aziendali e Giuridici ed il Dipartimento di Economia Politica e Statistica dell’Università degli Studi di Siena hanno promosso il Concorso di Idee su “ La diffusione della moneta elettronica nella Società italiana contemporanea: le implicazioni economiche e sociali”.

Il Concorso è rivolto alle studentesse ed agli studenti iscritti ai corsi di laurea triennali, magistrali ed a ciclo unico. I vincitori saranno premiati con buoni per l’acquisto di libri e i migliori elaborati verranno pubblicati sui siti web dei Dipartimenti degli Atenei, della Cgil e della Fisac.

Ricordiamo che il Dipartimento Organizzazione-Ufficio Usura e Antiriciclaggio ha già collaborato alla realizzazione del Concorso nella Regione Sicilia e sta collaborando per i regionali di Abruzzo e di Molise e di alcuni comprensori della Lombardia ed è a disposizione per l’organizzazione nei territori interessati all’iniziativa.    

Back to top button