Bpm: speciale permessi festività soppresse 2014

I giorni di permesso per festività soppresse per il 2014 sono quattro, in quanto non  coincidenti con giorni festivi o non lavorativi, e ricorrono nei giorni:

  •  19 marzo – San Giuseppe
  • 29 maggio – Ascensione
  • 19 giugno – Corpus Domini
  • 4 novembre – Unità Nazionale

Anche per la piazza di Roma i giorni di permesso sono quattro, poiché  la festività del 29 giugno SS. Pietro e Paolo cade in domenica.

 Per i Quadri Direttivi i giorni di permesso ex festività sono tre. Ricordiamo infatti che per i Quadri Direttivi nel periodo 2012-2016 dal numero dei permessi ex festività spettanti ogni anno viene tolta una giornata il cui corrispettivo viene versato al Fondo nazionale per l’occupazione (per le Aree professionali la decurtazione viene fatta invece sulla Banca delle Ore).

 Le giornate di permesso spettano solo se nei giorni delle ex festività il lavoratore abbia diritto all’intero trattamento economico (si perdono se coincidono con le giornate di solidarietà difensive, aspettative o permessi non retribuiti) e sia prevista la prestazione lavorativa secondo l’orario settimanale stabilito.

Queste giornate possono essere fruite dal 16 gennaio al 14 dicembre, Vi ricordiamo che in Banca Popolare di Milano in virtù dell’articolo 16 dell’accordo del 6/12/12, per tutta la durata del piano industriale 2012/2015, sarà esclusa la monetizzazione o qualunque altra compensazione.

 Nel 2014 nessuna festività civile coincide con la giornata di domenica e pertanto non ci sono ulteriori giornate di permesso.

BPM exfestività 2014

Back to top button