Banco Popolare: Lavori in Corso Num. 27 – maggio 2014

Una due giorni proficua. Nella giornata del 7 maggio, verificata la sussistenza dei requisiti di redditività e produttività previsti dall’accordo del 17 aprile 2013 per la corresponsione del premio aziendale, sono stati sottoscritti due accordi che complessivamente prevedono:

  • l’erogazione del premio aziendale per l’esercizio 2013 (che verrà posto in pagamento a giugno) che verrà dettagliato con le tabelle complete in un prossimo comunicato;
  • la destinazione della contribuzione già erogata anche lo scorso anno e dell’ulteriore contribuzione aggiuntiva prevista sempre dall’accordo 17.4.2013.

Qualche chiarimento su questo secondo punto: l’accordo 17.4.2013 prevedeva l’erogazione di una somma pari al 5% del premio aziendale nel 2013 e un ulteriore 5% aggiuntivo nel 2014 (come da tabelle di seguito riportate) da versarsi non in busta paga ma da destinarsi prioritariamente ad assistenza sanitaria, con l’impegno di “sviluppare soluzioni innovative nell’ambito del welfare integrativo”.
Lo scorso anno tale contribuzione aggiuntiva venne utilizzata per decurtare la quota personale a carico dei colleghi nelle varie forme di Assistenza Sanitaria, con i vantaggi fiscali che ne sono derivati.
Quest’anno, avendo nel frattempo sperimentato una prima forma di welfare integrativo (cioè l’ASA) si è valutato di ampliare ulteriormente le possibilità di intervento, lasciando al singolo lavoratore la possibilità di scegliere la destinazione del contributo in un ventaglio di ambiti che consentono comunque vantaggi fiscali. Indicativamente:

  • previdenza integrativa (fondo pensioni);
  • assistenza sanitaria (a decurtazione quote Caspop, Fas, ecc.);
  • Assistenza Sanitaria Aggiuntiva (ASA);
  • spese per formazione ed educazione (rette asili nido, spese per iscrizione scuole materne, scuole dell’obbligo, università, scuole di specializzazione, master, corsi specialistici, spese per acquisto
  • testi scolastici, rette per colonie e/o centri estivi);
  • spese per assistenza a persone non autosufficienti.

Entro la fine di maggio queste voci verranno definite e concordate in maniera specifica per dare quindi la possibilità ai Colleghi di effettuare la propria scelta di destinazione in tempo utile per l’erogazione del contributo, prevista per il mese di giugno.
Riteniamo in particolare che la possibilità di scelta volontaria sulla destinazione del contributo rappresenti una novità positiva che consentirà ai Colleghi di trovare riscontro a molteplici necessità.
Nella giornata dell’8 è invece stato sottoscritto l’accordo per la tassazione agevolata al 10% degli straordinari per l’intero 2014. Per l’anno in corso, fermo restando il limite dei 40.000 Euro di reddito, viene elevato da 2.500 a 3.000 l’importo massimo su cui viene applicata l’agevolazione.
Ci è stato fornito il dato aggiornato delle domande di adesione al fondo di solidarietà: 280, di cui 200 con permanenza nel fondo fino ai 3 anni. Come di consueto vi terremo aggiornati.

2014.05.09 Lavori in Corso 027


Back to top button