Banco Popolare: Giornate di Solidarietà e Social Hour

Nella nottata di martedì 17 giugno è stato sottoscritto dalle OO.SS. Dircredito, Fabi, Fiba-Cisl, Sinfub, Ugl, Uilca un accordo che prevede l’utilizzo delle risorse della parte ordinaria del FONDO di
SOLIDARIETA’ (Giornate di Solidarietà e Social Hour).
La Fisac-Cgil ha manifestato criticità in merito all’utilizzo delle Giornate di Solidarietà in forma obbligatoria e valuterà l’eventuale sottoscrizione dell’accordo nel corso dei Direttivi Aziendali e di Gruppo convocati congiuntamente per il 25 giugno.
Nel dettaglio l’accordo prevede:
1. una parte obbligatoria per tutto il personale (circa 18.000 lavoratori) per un totale di 70.500 giornate da fruire per 2 giornate nel periodo dal 01 settembre 2014 al 30 novembre 2014 e ulteriori 2 giornate nel periodo dal 02 febbraio 2015 al 30 novembre 2015
2. un plafond ulteriore di complessive 30.000 giornate lavorative volontarie così suddivise:
– 18.000 giornate utilizzabili nel periodo 01 settembre 2014 – 31 dicembre 2015 con periodi di astensione da un minimo di DUE mesi ad un massimo di SETTE mesi prolungabili fino a DODICI mesi con le seguenti motivazioni mutuate dal vecchio accordo social hour:
a. motivi familiari, di salute, assistenza a prossimi congiunti, ovvero a motivi di studio debitamente comprovati
b. assistenza della prole, una volta esaurito il congedo parentale
– 12.000 giornate utilizzabili, anche per generici motivi personali, con le seguenti modalità:
a. nel periodo 01 settembre 2014 – 30 novembre 2014 per un minimo di TRE ed un massimo di DIECI giorni
b. nel periodo 02 febbraio 2015 – 30 novembre 2015 per un minimo di TRE ed un massimo di VENTI giorni
La fruizione dovrà comunque essere a “blocchi” di minimo tre giornate consecutive per volta. Ricordiamo che, se collocate a cavallo del week end (ad esempio: venerdì, lunedì e martedì), verranno trattenute anche le giornate di sabato e domenica.
Pianificazione delle giornate obbligatorie e facoltative:
– anno 2014: dal 30 giugno al 31 luglio per fruizione 01.09 – 30.11
– anno 2015: dal 7 gennaio al 30 gennaio per fruizione 02.02 – 30.11
Per quanto concerne il Social Hour, la pianificazione deve essere presentata almeno un mese prima dell’inizio del periodo di astensione, come già previsto all’accordo del 26 gennaio 2012.
Anche per gli anni 2014 e 2015 l’azienda metterà a disposizione una erogazione aziendale da destinare al WELFARE, pari indicativamente a 2 milioni di euro per il 2014 e 2 milioni di euro per il 2015, da ripartirsi in misura uguale su tutto il personale e pari a circa 110 euro annui per ogni dipendente.
La pianificazione delle giornate facoltative e/o obbligatorie non potrà modificare i piani ferie già confermati.
L’effettiva attuazione dell’accordo citato è subordinata all’approvazione da parte del Comitato Amministratore presso l’INPS, sulla base delle disponibilità economiche riservate al gruppo Banco Popolare.
Verona, 18 giugno 2014
Fisac CGIL Gruppo Banco Popolare
Scarica documento

Back to top button