BP – BPM: il comunicato stampa congiunto

Pubblichiamo il comunicato stampa congiunto di Banco Popolare e Banca Popolare di Milano di ieri.

Microsoft Word – Comunicato_stampa_congiunto_BP_BPM v1

NASCE IL TERZO GRUPPO BANCARIO ITALIANO LEADER NELLE AREE PIÙ RICCHE DEL PAESE

  • Fusione tra Banco Popolare e BPM con la costituzione di una nuova società bancaria capogruppo nella forma di società per azioni (la “Nuova Capogruppo”).
  • 3° operatore in Italia con una rete di 2.500 sportelli (quota di mercato superiore all’8%) con una posizione di leadership in Lombardia (1° con quota di mercato superiore al 15%), in Veneto (3° con una quota di mercato superiore al 9%) e in Piemonte (3° con una quota di mercato superiore al 12%).
  • Accesso ad oltre 4 milioni di clienti e posizionamento di eccellenza in aree di business ad elevata crescita e redditività, tra cui Asset Management, Private Banking, Corporate & Investment Banking, Bancassurance e Credito al Consumo.
  • Significativa generazione di valore sia per gli azionisti del Banco Popolare sia per gli azionisti di BPM (in base a stime preliminari):
    • sinergie ante imposte stimate in euro 365 milioni a regime nel 2018 di cui euro 290 milioni di sinergie da costi e euro 75 milioni di sinergie da ricavi;
    • oneri di integrazione una-tantum stimati in circa il 150% delle sinergie di costo, in linea con analoghe operazioni.
  • Valore attuale delle sinergie al netto di imposte ed oneri di integrazione stimato in euro 1,9 miliardi.
  • Rapporti di partecipazione al capitale della Nuova Capogruppo stabiliti in:
    • (i) 54% del capitale per quanto riguarda gli azionisti del Banco Popolare;
    • (ii) 46% del capitale per quanto riguarda gli azionisti di BPM.

Tali rapporti di partecipazione presuppongono l’avvenuta esecuzione di un aumento di capitale di euro 1 miliardo da parte del Banco Popolare, da eseguirsi prima delle assemblee chiamate a deliberare sulla Fusione.

  • Sistema di corporate governance di tipo tradizionale, costituito da Consiglio di Amministrazione e Collegio Sindacale.
  • Due headquarters, uno a Verona e uno a Milano. La sede legale sarà a Milano e la sede amministrativa sarà a Verona.
  •  Assemblee straordinarie per l’approvazione del progetto di fusione previste entro il 1° novembre 2016 con efficacia della fusione entro dicembre 2016.

2016.03.23 Fusione – Comunicato Stampa

 

Photo by The Webhamster

Back to top button