Abi – Il Giudizio Professionale e il ricorso

In questo periodo molte aziende bancarie effettuano la valutazione professionale relativa al 2015. Si tratta di una procedura stabilita dal Contratto Nazionale di lavoro il cui percorso, in attuazione dei principi di trasparenza, deve completarsi entro il primo quadrimestre dell’anno successivo a quello cui la valutazione si riferisce, con una specifica comunicazione scritta, accompagnata da una motivazione sintetica.

Ricordiamo che, in ogni caso, la sottoscrizione per ricevuta della scheda di valutazione non implica in alcun modo l’automatica condivisione del complessivo giudizio professionale ricevuto e lascia impregiudicata la possibilità per l’interessato/a di ricorrere contro la valutazione, secondo quanto previsto dal sesto e settimo comma dell’Art.75 del CCNL ABI 19.01.2012, che di seguito riportiamo:

Il lavoratore/la lavoratrice che ritenga il complessivo giudizio professionale non rispondente alla prestazione da lui o lei svolta, può presentare un proprio ricorso alla Direzione aziendale competente entro 15 giorni dalla comunicazione. Nella procedura il lavoratore/lavoratrice può farsi assistere da un dirigente dell’organizzazione sindacale stipulante, facente parte del personale, cui conferisce mandato.
L’impresa, sentito il lavoratore/lavoratrice entro 30 giorni dal ricorso, comunicherà le proprie determinazioni al riguardo nei successivi 60 giorni.

Al riguardo, alleghiamo un fac-simile di lettera da utilizzare per presentare l’eventuale ricorso contro il giudizio professionale. In ogni caso, sottolineiamo che, a norma di contratto, il ricorso va presentato per iscritto alla struttura aziendale competente entro 15 gg. dalla consegna del giudizio medesimo.

Modello Ricorso Giudizio Professionale

Photo by PatternPictures (Pixabay)

Back to top button