BPM: accordo su welfare, fondo solidarietà e impegno garanzie in realtà consortili

In data odierna, le OO.SS. aziendali hanno sottoscritto con l’Azienda importanti intese in previsione della futura trasformazione in Spa, secondo quanto disposto dal d.Lgs. 3 del 24/01/2015,  e del progetto di fusione fra Banca Popolare di Milano e Banco Popolare, le cui approvazioni saranno all’O.d.G. dell’Assemblea Societaria Straordinaria del 15 ottobre p.v.

Dette intese, relative al Fondo di Solidarietà e alla definizione di garanzie per attività in realtà consortili, fanno seguito all’accordo firmato il 20 settembre u.s. inerente alla riconferma del Welfare Aziendale e al rafforzamento di ciascuna posizione individuale del Fondo di Previdenza.

Nel rimandare i dettagli alla lettura dei documenti allegati, sottolineiamo l’importanza, in un contesto di mercato particolarmente difficile, di aver riaffermato  i valori solidaristici della nostra Banca attraverso:

  • la riconferma dei regimi contrattuali aziendali in tema di welfare (peraltro già consolidati nel vigente Contratto di Secondo Livello di BPM);
  • la destinazione di un importo ricorrente annuale individuale non computabile e non assorbibile nella percentuale di contribuzione aziendale al Fondo di Previdenza (€1.000 da riparametrare in 80% quota fissa, 20% anzianità di Gruppo BPM);
  • l’adesione VOLONTARIA E INCENTIVATA all’esodo per coloro che maturino i requisiti al 31 dicembre 2022 per l’accesso al trattamento pensionistico AGO;
  • il riconoscimento di un incentivo all’esodo sottoforma di erogazione mensile lorda che garantisca un trattamento economico pari all’85% della retribuzione netta (per i dettagli vedi relativo allegato);
  • mantenimento, per coloro che dovessero essere coinvolti in attività consortili,  del Contratto del Credito, della contrattazione di secondo livello Bpm, nonché garanzia di riassunzione nell’ambito del gruppo in caso di perdita di controllo della società consortile, cessione di attività, modifiche sostanziali  di rapporto di lavoro.

Nell’esprimere soddisfazione per i risultati sin qui ottenuti – tutt’altro che scontati – il tavolo di trattativa proseguirà su altri argomenti rimasti in sospeso e di cui vi aggiorneremo nei prossimi giorni.

LE OO.SS. BPM

FABI – FIRST Cisl – FISAC Cgil – SINFUB – UILCA – UNISIN FALCRI SILCEA

Scarica il comunicato

1 CONSOLIDAMENTO ART. 60

2 GARANZIE SGS

3 LETTERA AZIENDALE

4 ACCORDO FIRMATO F.DO ESUBERI

 

Back to top button