UBI: raggiunto un accordo sul Piano Industriale

Durante la notte è proseguita la trattativa per l’aggiornamento del Piano industriale e si è infine giunti ad una firma. Forniamo un primo e parziale resoconto tralasciando gli aspetti riguardanti esclusivamente le Bridge Banks. Sono stati compiuti passi avanti in tema di contenimento del rischio esternalizzazioni attraverso il riferimento a “soluzioni interne” al Gruppo per la gestione degli esuberi.

ESODI

Saranno accolte 398 domande di esodo (tra pensionamenti e accesso al fondo) di cui:

  • 74 rimaste in sospeso nel perimetro delle Bridge Banks;
  • 324 ulteriori relative alle Società del Gruppo (sono stati definiti obiettivi per ambiti territoriali, fermo restando che il mancato raggiungimento delle soglie in un territorio determinerà l’accoglimento di eventuali domande pervenute in eccesso altrove: *per la MAT NORD OVEST il numero previsto è di 15*).

PENSIONAMENTI

Per coloro che accederanno alla pensione saranno erogate da 4 a 6 mensilità in base all’età (15 mensilità per opzione donna o invalidi). È previsto un meccanismo di disincentivo per coloro che potrebbero andare in pensione e non faranno richiesta (da 10 a 25 giorni di giornate non retribuite in base alla RAL).

FONDO SOLIDARIETÀ

Per chi accede al fondo NON è più prevista l’integrazione all’80% dell’ultima retribuzione (in passato prevista come incentivo). Oltre al trattamento previsto dal decreto sul fondo (assegno straordinario pari al trattamento netto di pensione), saranno erogate 2 mensilità per chi presenterà la domanda in tempi stretti.
Non sono previsti meccanismi di disincentivo per chi non presenta la domanda di accesso al fondo avendone i requisiti.

PIANO DI INCENTIVAZIONE INDIVIDUALE

Potranno essere incentivate le dimissioni volontarie (erogazione da 20 a 30 mensilità, misura inversamente proporzionale alla RAL).

ASSUNZIONI

Ci sarà consegnata una lettera di impegno per le assunzioni.

C.D. SOCIAL DAYS

Anche il prossimo anno si ricorrerà alle giornate di congedo al 40%.

ALTRE MISURE

Saranno confermate anche per il 2018 le consuete misure riguardanti ex festività, ferie, banca delle ore.
Favorita la concessione di nuovi part time e prevista la proroga di quelli in essere.

Seguirà comunicato unitario di maggiore dettaglio.

Back to top button