Creval: in difesa della Mutua interna

L’Azienda, non rispondendo nemmeno alla lettera unitaria di contestazione delle OOSS, ha di fatto confermato, almeno al momento, la decisione di azzerare la contribuzione aziendale a favore degli iscritti pensionati alla Mutua, mettendo in serio pericolo l’equilibrio patrimoniale della Mutua.

Ci risulta che il nuovo Cda del Credito Valtellinese, insediatosi il 12 ottobre, stia esaminando tutte le scelte gestionali del vecchio board, rivedendone anche le scelte.

Riteniamo sia profondamente ingiusto che il nuovo Cda non intenda riconsiderare anche questo deplorevole attacco alla Mutua del Gruppo Creval. Non si può infatti nascondersi dietro la scusa che trattasi di scelte prese dal vecchio board, quando invece i nuovi amministratori stanno oggi esaminando e anche rivedendo con attenzione scelte prese in passato.

Nel comunicato sindacale allegato sono inserite le link per recuperare gli ultimi documenti redatti ad informazione e sostegno  della Mutua interna Gruppo Creval, con i nostri contributi e le nostre proposte, frutto del rapporto quotidiano con le colleghe e i colleghi iscritti a questo istituto di welfare. Leggetelo e distribuitelo ai colleghi interessati.

La Mutua interna Gruppo Creval è un bene di tutti gli iscritti, attivi e pensionati, difendiamolo nel nostro interesse.

Vi terremo inoltre informati sulle ulteriori iniziative che andremo a intraprendere.

Milano, 22 gennaio 2019


Segreteria Organo di Coordinamento Fisac-Cgil Credito Valtellinese Gruppo Bancario Credito Valtellinese

 

Back to top button