Banco BPM: “Lavori in Corso” #104

Nelle due giornate di incontri l’Azienda ha illustrato i progetti delle operazioni, già approvate dai rispettivi Consigli di Amministrazione, nello scorso mese di dicembre, relative a:

NPL. Creazione di una piattaforma dedicata alla gestione e al recupero dei crediti in sofferenza attraverso il conferimento alla società First Servicing srl del ramo d’azienda costituito dalle strutture: Recupero Crediti, Recupero Crediti Retail, Recupero Crediti Core Nord Est, Recupero Crediti Core Nord Ovest, Recupero Crediti Core Centro Sud e Recupero Crediti Large. La società First Servicing srl, inizialmente detenuta al 100% da Banco BPM, verrebbe poi ceduta per il 70% a Credito Fondiario e gestirà una quota non inferiore all’80% delle sofferenze della Banca. Sono 157 i colleghi interessati dall’operazione. L’attività della nuova società sarà concentrata nei comuni di: Bergamo, Genova, Lodi, Milano, Napoli, Roma e Verona. L’operazione dovrebbe perfezionarsi entro il 30 giugno 2019, fatte salve le necessarie autorizzazioni delle autorità competenti.

Credito al Consumo. Scissione parziale delle attività non captive (attività di distribuzione dei prodotti ProFamily attraverso le 7 filiali proprie e i 40 agenti monomandatari) in una NewCo che assumerà la denominazione di Profamily spa, con permanenza delle altre attività (captive) in capo all’attuale ProFamily, che verrà ridenominata e ceduta ad Agos Ducato al 100%. Degli attuali 80 colleghi di ProFamily, i 68 che seguono il business non captive verranno trasferiti alla NewCo, mentre gli altri 12 colleghi che seguono la parte captive verranno ceduti ad Agos Ducato mantenendo la sede di lavoro a Milano. Per quanto riguarda i 30 colleghi Banco BPM e SGS in distacco presso ProFamily, 29 continueranno il distacco nella NewCo, mentre verrà meno il distacco del collega che segue le attività captive. Anche questa operazione da realizzarsi entro il primo semestre 2019.

Tutto questo nelle comunicazioni dell’Azienda, che le OO.SS. hanno contestato ufficialmente con le due lettere consegnate ieri sera, allegate al comunicato unitario in via di pubblicazione.

Diamanti. Chiarito col Curatore fallimentare che non serve l’insinuazione al passivo per i titolari di pietre in custodia, l’Azienda ha annunciato la pubblicazione di una nuova comunicazione relativa all’istanza di restituzione delle pietre. Le OO.SS. hanno chiesto istruzioni chiare e dettagliate per i colleghi, nonché l’accelerazione delle richieste di rimborso.

Buoni Pasto e Mensa. Buoni pasto elettronici dal 1° aprile e mensa disponibile per gli ex Banco Popolare dal 04/02. Richiesto un periodo di “prova” per i nuovi fruitori del servizio. In arrivo una comunicazione.

Tesoreria Enti. Dopo la fusione di BPM e l’accentramento degli adempimenti, sono emerse gravi difficoltà lavorative e tecniche relative alla presa in carico degli Enti. L’Azienda ha dichiarato l’intenzione di intervenire sulle segnalazioni, ma nel frattempo alcune lavorazioni (Pagamento urgente tramite provvisorio di uscita, Bonifico estero, F23 e Pagamento utenze) “torneranno temporaneamente ad essere gestite nelle filiali dove sono ancora presenti le competenze specialistiche precedenti all’accentramento”. Preoccupazione anche per le sanzioni che risultano già arrivare per i disservizi.

I lavori proseguiranno giovedì 31 e come di consueto vi terremo informati.

Fisac-CGIL Gruppo Banco BPM

 

Back to top button