UBI: emergenza COVID-19, aggiornamento 12 marzo 2020


GRUPPO UBI – Emergenza COVID-19

Riunione tavolo permanente Sindacati/Azienda

Aggiornamento 12 marzo 2020

Si è riunito stamani il tavolo permanente fra Sindacati e Azienda per comprendere l’evoluzione delle soluzioni che il Gruppo UBI sta adottando per affrontare la grave crisi sanitaria che sta colpendo il Paese intero.

In linea con le proposte contenute nella lettera inviata dalle OO.SS., la Banca ha inviato una nuova comunicazione, firmata dal Chief Operating Officer Sonnino, con la quale sono rese note le misure organizzative relative all’emergenza Coronavirus di prossima attuazione, destinate a integrare quelle già adottate in precedenza.

A seguire i principali aspetti emersi sull’attuazione delle misure sin qui adottate che vanno nella direzione auspicata dai Segretari Generali di tutte le sigle e che riteniamo possano essere ulteriormente migliorate adeguandosi all’evolversi della situazione.

CHIUSURE POMERIDIANE

Da oggi le filiali sino a 9 addetti (vedi comunicazioneUBI ai Dipendenti del 10.3.2020) rimarranno chiuse nel pomeriggio.
Ancora per oggi e domani nel pomeriggio sarà presente in filiale solo il Responsabile (o sostituto) per attivare alcune operazioni imprescindibili (invio flusso bonifici, stipendi, ecc.): abbiamo rimarcato come, sotto questo aspetto, vadano eliminati tutti i rischi che la presenza di un solo lavoratore in filiale, senza la dotazione adeguata, comporta.
Da lunedì prossimo anche i Responsabili staranno a casa il pomeriggio.

TURNAZIONI

Per quanto riguarda le filiali composte da almeno 10 addetti l’attivazione della turnazione scatterà, per la maggior parte dei casi, da domani ovvero, da lunedì prossimo.
Si conferma che la turnazione ha carattere settimanale e che i turni sono stabiliti senza possibilità di modifica o rinuncia da parte dei colleghi nel principio della riduzione massima del rischio contagio fra colleghi.
Secondo questo principio i due gruppi di colleghi devono evitare il più possibile contatti reciproci.

PERMESSI RETRIBUITI PER CHIUSURE POMERIDIANE E/O TURNAZIONI NELLE FILIALI

La Banca ha chiarito che saranno concessi permessi retribuiti al 100%, con specifica causale “permessi DPCM”, che spettano a tutti coloro in “turnazione” o in “chiusura pomeridiana” nelle filiali oggetto di provvedimento.

ALTRE STRUTTURE DI RETE – CENTRI IMPRESE, MAT, DT, CENTRI PRIVATE, CENTRI ESTERO, CORPORATE, ECC…

UBI Banca ha chiarito che per tutti i colleghi interessati (escluse le filiali) verrà attivato, salvo limitate eccezioni, lo Smart Working allo stesso modo delle strutture di Direzione.
A questo va fatta salva la presenza minima nelle singole struttureda presidiare per eventuali contatti di clienti, del numero minimo indispensabile dipersone a turno.

SMART WORKING

Ad oggi il numero di Smart Working nel Gruppo UBI ha raggiunto oltre 7.500 attivazioni comprese le Società Prodotto, testimonianza del notevole impegno di tutti i colleghi delle strutture del Gruppo nello straordinario lavoro di attivazionee supporto oltre che delle attività di modifica del software per consentire l’uso da remoto delle applicazioni ad oggi non adeguate.

UBI ON LINE

Per quanto riguarda i colleghi che sui vari poli territoriali stanno operando nell’attività di UBI ON LINE l’Azienda sta operando in questo modo:
• adeguando dove possibile le procedure per consentire l’utilizzo del software da remoto e quindi in SW;
• predisponendo, per quanto possibile su base volontaria, lo spostamento fisico dei colleghi su più sedi/uffici in grado di ottemperare il dovuto distanziamento tra le postazioni.

KIT IGIENIZZANTE

Considerata la difficoltà di reperimento e quindi nella fornitura a tutte le filiali del necessario KIT SANITARIO IGIENIZZANTE abbiamo evidenziato alla banca di consentire, previa autorizzazione del Responsabile di filiale, l’acquisto in autonomia da parte dei colleghi.

CLIENTELA

Per parte nostra, oltre ai comunicati diramati a tutti ilivelli dalle Organizzazioni sindacali, chiediamo ad UBI di predisporre tutto il necessario per comunicare alla Clientela la necessità di recarsi in filiale esclusivamente su appuntamento e per operazioni inderogabili.

_________________________

Ringraziamo le colleghe ei colleghi, ai quali manifestiamo tutta la nostra solidarietà per la difficoltà del momento che stanno vivendo e per il senso di responsabilità dimostrato, per le continue segnalazioni che ci consentono di mantenere un costruttivo rapporto con il Gruppo. Da parte delle OO.SS. assicuriamo il massimo impegno nel tentativo di trovare le soluzioni più opportunea fronte di una situazione in continua evoluzione e drammaticamente complessa.

Bergamo, 12 marzo 2020

Fabi – First/Cisl – Fisac/Cgil – Uilca/Uil – Unisin
Coordinamenti Gruppo UBI

Back to top button