Mps: Riassetto area Workout.

1 - Fabi 2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil 6 - Uilca Unisin nuovo logo

Si è svolto in data 8 aprile 2020 in modalità skype un ulteriore incontro relativo alla riorganizzazione dell’Area Workout.

Come noto, la relativa procedura, avviata in data 10 dicembre 2019, si era aperta per il riassetto dell’area Workout e per la cessazione dei distacchi delle 88 risorse in Juliet.

Il rientro delle risorse e delle attività da Juliet si è realizzato in due tranches, rispettivamente il 2 gennaio (39 risorse) e il 1^ aprile (49 risorse).

Considerata l’emergenza in cui si è svolto il rientro della seconda tranche, si è concordato di rimandare il riassetto dell’area, resosi necessario in seguito all’internalizzazione delle risorse e dei portafogli, sino al momento del completo rientro di tutti i colleghi dalla società Juliet ed all’interruzione del rapporto contrattuale con quest’ultima Società.

La nuova struttura sarà operativa dal 4 maggio p.v. e da martedì 14 aprile inizieranno i colloqui di indirizzo e destinazione.

Dal punto di vista organizzativo la nuova struttura dell’area Workout sarà composta inizialmente da 214 risorse, rispetto alle 240 attuali e a fronte delle 185 originariamente previste che comunque saranno da raggiungere, nell’arco del piano di ristrutturazione. Il rilascio riguarderà quindi nell’attuale fase 26 colleghi, mentre i successivi rilasci saranno graduali.

A tal proposito l’Azienda ha garantito che non ci sarà mobilità territoriale e che il cambio di mansione avverrà su piazza, attraverso un percorso di formazione e affiancamento della risorsa per l’inserimento nel ruolo.

Sono previste, come già precedentemente dichiarato, tre tipologie di gestioni dirette del portafoglio (top ticket, large/mid ticket e small ticket) oltre a due uffici di supporto (servizio post sale portfolio e servizio analysis & management control). Nell’ambito della gestione small ticket è prevista una sotto ripartizione fra pratiche secured e pratiche unsecured.

Nel ribadire la necessità che i carichi di lavoro siano coerenti con l’attività svolta, le OO.SS. hanno  chiesto all’azienda di tener conto  della disponibilità e della volontà delle risorse eventualmente coinvolte nella mobilità professionale, cercando di contemperare le esigenze aziendali con  le aspettative dei colleghi stessi.

È stato previsto un incontro di aggiornamento per la definizione della procedura, dopo la fase dei colloqui, ancora in corso di svolgimento con le risorse interessate.

Siena, 9 aprile 2020

LE SEGRETERIE

Back to top button